Comune delle Marche situato su un rilievo Subalpino marchigiano a 12 Km di distanza dal litorale Adriatico, sorta in tarda età imperiale, come città fortificata, Recanati fu coinvolta nella guerra greco-gotica, assediata e conquistata da Teia e subito dopo recuperata da Bisanzio. Fu poi uno dei centri del dominio longobardo nelle Marche e successivamente della chiesa. Erettasi nel sec. XI a libero comune, sostenne lunghe lotte contro la vicina Osimo, terminate con la pace del 1203. Federico II concesse nel 1229 di aprire lo scalo di porto Recanati;. Dal 1421, allorchè Martino V vi istituì un’importante fiera, ebbe per due secoli un ruolo di rilievo negli scambi commerciali dell’Adriatico, finchè lo sviluppo del santuario della vicina Loreto, sottratta alla giurisdizione di Recanati nel 1507, le tolse vitalità e importanza.

Non possiamo dimenticare che nel 1798 nacque a Recanati il grande poeta Giacomo Leopardi e nel 1890 il tenore Beniamino Gigli.