Il santuario venne costruito nel XV secolo, sul luogo in cui il 5 giugno del 1411 la Vergine era apparsa ad un contadino.

Sul posto, poco tempo dopo venne rinvenuta, dipinta sul muro da autore ignoto, un’immagine della Beata Vergine, che richiamò subito molti fedeli.

Poco distante dalla sacra immagine, inoltre, fu scoperta una fonte, alla cui acqua si attribuivano proprietà terapeutiche.

Dopo le prime resistenze le autorità del paese autorizzarono la costruzione di un edificio dove adorare la Vergine.

La chiesa fu eretta nel 1425, come testimonia la scritta posta sull’arco del vecchio ingresso, e recentemente ristrutturata e salvata dall’incuria.

Il 5 giugno si celebra la festa del santuario.